Chi mi segue saprà che da circa un mesetto ho cambiato casa, che impresa ragazzi .

Una delle cose più divertenti è stata l’inaugurazione della casa.

Di solito basta una festa tra amici e invece no, ho dovuto dovito friggere .

Ora penserete ”Questa è pazza” e invece no, in Sicilia una delle usanze per inaugurare la nuova dimora è quella di ”intingere di pesce fritto la casa”, come disse Pirandello nella Giara a Zi’ Dima.

Giusto per conoscenza vi riporto il pezzo:

Faremo allegria tra noi, qua tutti quanti! Voglio incignar la casa nuova! Tu, Tararà, corri va da Mosca e compra vino, pane, pesce fritto e peperoni salati: faremo un gran festino! e Tutti (battendo le mani, mentre Tararà corre per le compere): Viva zi’ Dima! Viva l’allegria!”

è così fu, casa nuova = pesce fritto.

Però mi conoscete e sapete bene che sono molta attenta alla salubrietà delle cose e faccio sei mila domande al povero Google che mi risponde sempre nei migliori dei modi.

Io la volevo inaugurare questa benedetta casa ma come avrei fatto per i cattivi odori? Quindi mi sono messa a cercare: Come friggere senza fare cattivi odori? Navigando poi su diverse pagine, e leggendo le opinioni di diversi autori del web, ho scoperto che Philips ha trovato la soluzione a questo problema: la  .

Amante della tecnologia non potevo non averla.

Arrivata a casa, bellissima anche nel design, Philips Airfryer XL Collection frigge ad aria calda e basta soltanto un cucchiaino d’olio.

Ad aria significa che la frittura rende croccante il cibo all’esterno e tenero all’interno, senza unto, sporco e cattivo odore.

Fantastico no? Frittura senza problemi.

Questa friggitrice ad aria ha tre punti forti sono: l’utilizzo al minimo dell’olio (ne serve pochissimo, solo una goccia), che permette quindi di gustare leccornie che siano molto più sane rispetto ai soliti fritti in padella, la capacità di contenimento dell’olio e soprattutto la mancanza di puzza da fritto, (inutile nasconderlo la frittura in casa spesso si evita per la paura del cattivo odore).

Posso solo consigliarvela, se avete altri rimedi per i cattivi odori dati dalla frittura fatemi sapere, sono molto curiosa.

0

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.